Skip to main content
ansia_cervello_neurone_cervello_neurone_LS_setto_laterale_PVN_salute-800x500_c

Benefici del Magnesio per l’Ansia

Ansia e magnesio: quali sono i benefici del minerale su questo “moderno ” disturbo?

L’ansia è una parte fondamentale delle reazioni umane, qualcuno l’ha definita “la naturale risposta dell’organismo allo stress”.

Sebbene da anni si discute sull’effettiva esistenza di una definizione di questo disturbo, non esiste una teoria univoca. L’American Psichiatric Association (1994) ha definito l’Ansia come  “L’anticipazione apprensiva di un pericolo o di un evento negativo futuri, accompagnata da sentimenti di disforia o da sintomi fisici di tensione. Gli elementi esposti al rischio possono appartenere sia al mondo interno che a quello esterno” (APA, 1994; cit. in: Franceschina et al., 2004, p. 213).

In effetti, la definizione dell’A.P.A. sembra essere la più diffusa tra gli esperti del settore, anche per la distinzione che se ne fa dalla generica paura: quest’ultima, infatti, è sempre legata ad uno stimolo esterno ben riconoscibile ed immediato, mentre l’ansia è più legata a qualcosa di indefinito, magari futuro o soltanto probabile.

Ma quanti tipi di ansia esistono?

Il DSM-IV(Manuale Diagnostico Statistico dei Disturbi Mentali) classifica e descrive i seguenti disturbi d’ansia:
Attacco di Panico;
Disturbo di Panico senza Agorafobia;
Disturbo di Panico con Agorafobia;
Agorafobia senza Anamnesi di Disturbo di Panico;
Fobia Specifica;
Fobia Sociale;
Disturbo Ossessivo Compulsivo;
Disturbo Post-Traumatico da Stress;
Disturbo Acuto da Stress;
Disturbo d’Ansia Generalizzato.

A quanto pare, analizzando i tratti comuni di quest’elenco di disturbi, si potrebbe dare ancora un’altra definizione di Ansia, considerandola in ogni sua forma: la sottostima di se stessi e delle proprie capacità, innanzi ad un evento sovrastimato.

Perché se ne sente sempre più parlare?

L’ansia è un disturbo sempre più diffuso nella nostra società moderna e meccanizzata, forse figlia di ritmi e di ambizioni alle quali l’essere umano non è ancora abituato o forse per niente predisposto. Spesso questo disturbo, specie se accompagnato da panico o rabbia, mina le relazioni sociali, auto-alimentandosi.

Come combattere l’ansia?

Innanzitutto accettandola! E’ fondamentale rendersi conto della sua esistenza, parlarne, trovare appoggio in persone di fiducia.

L’aiuto di uno specialista, senza dubbio, porta giovamento, soprattutto per il lavoro di analisi e di scoperta che si fa su stessi.

Esistono farmaci per la cura dell’ansia?

Senza dubbio sì, ma non è questa la sede e noi non siamo la figura giusta per dare consigli psico-farmaceutici: RIVOLGETEVI AD UNO SPECIALISTA, non abbiate vergogna!

Esistono rimedi naturali per la cura dell’ansia? Ansia e magnesio: quali rapporti ci sono e che benefici ha i questo minerale?

Bisogna in primis capire che, molto probabilmente, non si può parlare di una “cura” per l’ansia, ma di un trattamento: imparare a tenerla sotto controllo, gestirla, magari aiutandosi con prodotti naturali: la risposta è Sì, esistono rimedi naturali che possono aiutare nel trattamento e nella gestione dell’ansia ed un odi questi sembra essere proprio il magnesio.

Ansia e magnesio: come questo minerale può aiutare nella gestione di uno dei disturbi più diffusi del nostro tempo.

Il magnesio, come già detto più volte,  regola e distribuisce gli impulsi nervosi e la loro trasmissione di cellula in cellula, la cui disfunzione, secondo molti studi, è una delle cause principali dell’insorgere di disturbi comportamentali come ansia, stress e panico.

Il magnesio non cura l’Ansia, ma sembra aiutare a tenerla sotto controllo: lavora sulle cause e non sui sintomi.

Fonte: http://goo.gl/GtQ3gG