Skip to main content
aumento-massa-muscolare

Magnesio e Massa Muscolare

I benefici del Magnesio sulla Massa Muscolare sono ormai chiari ed evidenti, scopriamo perché.

Secondo uno studio pubblicato sul  Journal of Bone and Mineral Research, il magnesio potrebbe avere un ruolo importante nel prevenire la perdita di massa e di forza muscolare dovuta all’età.

I benefici del Magnesio sulla Massa MuscolareNello studio, su 2570 donne sane, tutte gemelle (già partecipanti allo studio TwinsUK), alcuni ricercatori dell’Università dellEast Anglia di Norwich e del King’s College di Londra hanno valutato le quantità di magnesio introdotte con la dieta (con un questionario rivolto alle donne e tabelle sui contenuti di magnesio nei cibi), la percentuale di massa magra, la forza muscolare e i livelli ematici di proteina C reattiva, uno dei marcatori dei processi di infiammazione nell’organismo.

A più elevati consumi di magnesio corrispondevano valori migliori di massa e forza muscolare e più bassi di proteina C reattiva.

L’associazione fra magnesio assunto e massa muscolare è addirittura risultata da 3 a 7 volte maggiore rispetto a quella osservata fra assunzioni proteiche e massa muscolare.

Sui benefici del Magnesio sulla massa muscolare si sono espressi e confrontati i luminari e gli esperti della materia.

«È del tutto plausibile che il magnesio, di cui è riconosciuta l’utilità per la prevenzione cardiovascolare e dell’osteoporosi, possa avere un ruolo anche nel mantenere la forza muscolare», commenta Jeanette  Maier, professore di patologia generale all’Università di Milano. «Del resto, circa il 30% del magnesio presente nel corpo umano si trova nel muscolo, dove svolge funzioni fondamentali per il metabolismo, dato che è coinvolto in centinaia di reazioni enzimatiche ed è anche il componente essenziale della molecola usata dalle nostre cellule per immagazzinare energia».

«Inoltre», conclude Maier, sempre riguardo ai benefici del magnesio sulla massa muscolare, «il magnesio potrebbe avere un’azione benefica anche contrastando l’infiammazione, che promuove la perdita di tessuto muscolare. Che il magnesio sia importante per l’attività muscolare è cosa nota: negli sportivi una carenza può portare a ridotta resistenza e facilità ai crampi. Ma questo studio ci dice qualcosa in più: che il magnesio può essere utile nelle donne oltre i 50 anni per evitare quella progressiva riduzione della massa muscolare, che si associa al passare degli anni».

Morale della favola … se vogliamo conservare o aumentare la nostra massa muscolare, non dimentichiamo di mangiare frutta secca, cereali integrali e legumi oltre che ad integrare l’apporto di magnesio con “Magnesio Marino” puro cloruro di magnesio, ad alta assorbibilità e certificato Gluten Free.

I benefici del Magnesio sulla massa muscolare non sono più solo una teoria, cosa aspetti a verificare tu stesso?

Fonte: http://goo.gl/u7q4S9

Approfondisci

ansia_cervello_neurone_cervello_neurone_LS_setto_laterale_PVN_salute-800x500_c

Benefici del Magnesio per l’Ansia

Ansia e magnesio: quali sono i benefici del minerale su questo “moderno ” disturbo?

L’ansia è una parte fondamentale delle reazioni umane, qualcuno l’ha definita “la naturale risposta dell’organismo allo stress”.

Sebbene da anni si discute sull’effettiva esistenza di una definizione di questo disturbo, non esiste una teoria univoca. L’American Psichiatric Association (1994) ha definito l’Ansia come  “L’anticipazione apprensiva di un pericolo o di un evento negativo futuri, accompagnata da sentimenti di disforia o da sintomi fisici di tensione. Gli elementi esposti al rischio possono appartenere sia al mondo interno che a quello esterno” (APA, 1994; cit. in: Franceschina et al., 2004, p. 213).

In effetti, la definizione dell’A.P.A. sembra essere la più diffusa tra gli esperti del settore, anche per la distinzione che se ne fa dalla generica paura: quest’ultima, infatti, è sempre legata ad uno stimolo esterno ben riconoscibile ed immediato, mentre l’ansia è più legata a qualcosa di indefinito, magari futuro o soltanto probabile.

Ma quanti tipi di ansia esistono?

Il DSM-IV(Manuale Diagnostico Statistico dei Disturbi Mentali) classifica e descrive i seguenti disturbi d’ansia:
Attacco di Panico;
Disturbo di Panico senza Agorafobia;
Disturbo di Panico con Agorafobia;
Agorafobia senza Anamnesi di Disturbo di Panico;
Fobia Specifica;
Fobia Sociale;
Disturbo Ossessivo Compulsivo;
Disturbo Post-Traumatico da Stress;
Disturbo Acuto da Stress;
Disturbo d’Ansia Generalizzato.

A quanto pare, analizzando i tratti comuni di quest’elenco di disturbi, si potrebbe dare ancora un’altra definizione di Ansia, considerandola in ogni sua forma: la sottostima di se stessi e delle proprie capacità, innanzi ad un evento sovrastimato.

Perché se ne sente sempre più parlare?

L’ansia è un disturbo sempre più diffuso nella nostra società moderna e meccanizzata, forse figlia di ritmi e di ambizioni alle quali l’essere umano non è ancora abituato o forse per niente predisposto. Spesso questo disturbo, specie se accompagnato da panico o rabbia, mina le relazioni sociali, auto-alimentandosi.

Come combattere l’ansia?

Innanzitutto accettandola! E’ fondamentale rendersi conto della sua esistenza, parlarne, trovare appoggio in persone di fiducia.

L’aiuto di uno specialista, senza dubbio, porta giovamento, soprattutto per il lavoro di analisi e di scoperta che si fa su stessi.

Esistono farmaci per la cura dell’ansia?

Senza dubbio sì, ma non è questa la sede e noi non siamo la figura giusta per dare consigli psico-farmaceutici: RIVOLGETEVI AD UNO SPECIALISTA, non abbiate vergogna!

Esistono rimedi naturali per la cura dell’ansia? Ansia e magnesio: quali rapporti ci sono e che benefici ha i questo minerale?

Bisogna in primis capire che, molto probabilmente, non si può parlare di una “cura” per l’ansia, ma di un trattamento: imparare a tenerla sotto controllo, gestirla, magari aiutandosi con prodotti naturali: la risposta è Sì, esistono rimedi naturali che possono aiutare nel trattamento e nella gestione dell’ansia ed un odi questi sembra essere proprio il magnesio.

Ansia e magnesio: come questo minerale può aiutare nella gestione di uno dei disturbi più diffusi del nostro tempo.

Il magnesio, come già detto più volte,  regola e distribuisce gli impulsi nervosi e la loro trasmissione di cellula in cellula, la cui disfunzione, secondo molti studi, è una delle cause principali dell’insorgere di disturbi comportamentali come ansia, stress e panico.

Il magnesio non cura l’Ansia, ma sembra aiutare a tenerla sotto controllo: lavora sulle cause e non sui sintomi.

Fonte: http://goo.gl/GtQ3gG

Approfondisci

o-MATURE-COUPLE-IN-BED-facebook

Cloruro di Magnesio e Vita Sessuale

Il Magnesio aumenta il desiderio sessuale.

Leggevo un articolo di Francesco Bottaccioli, presidente onorario della società Italiana di PNEI, molto interessante in riguardo allo sport ed al sesso, che riporto :

“Un minerale reso ancora più prezioso dalla scoperta che aumenta i livelli di testoterone. Questo significa migliore desiderio e potenza sessuali e aumento della longevità negli uomini. Vediamo come funziona e dove si può trovare

Buone notizie per uomini giovani, meno giovani e vecchi: il testosterone, l’ormone maschile, aumenta con l’attività fisica moderata, ma aumenta anche assumendo magnesio.

Inoltre chi, da vecchio, ha livelli più elevati di magnesio ha anche livelli più alti di testosterone.

Avere più testosterone per un maschio significa non solo sperimentare più desiderio e potenza sessuali, ma vivere più a lungo ed essere più protetto verso una serie di disordini tra cui il più studiato è la cosiddetta sindrome metabolica, caratterizzata da ipertensione, iperglicemia da ridotta sensibilità insulinica, ipercolesterolemia e… pancia.

Le prime notizie vengono da uno studio sperimentale controllato, realizzato da fisiologi dello sport dell’Università Selcuk, a Karaman in Turchia, su persone che svolgono attività sportiva regolare e moderata e su persone normalmente sedentarie.

La ricerca ha dimostrato che i livelli di testosterone crescono significativamente dopo l’esercizio fisico e che, se a queste persone viene prescritta una certa quantità di magnesio ogni giorno per tre settimane, il testosterone, dopo l’attività fisica, aumenta ancora di più e cresce particolarmente negli sportivi rispetto ai sedentari.

Invece, un gruppo interuniversitario italiano, lavorando su un campione di ricerca molto noto a livello internazionale, lo studio «Invecchiare nel Chianti», diretto da Luigi Ferrucci, attualmente all’Istituto nazionale sull’invecchiamento dei Nih statunitensi, a Baltimora, ha potuto stabilire una relazione diretta tra livelli di magnesio e livelli di testosterone in quasi 400 persone con un’età media di 74 anni. Quindi chi aveva più magnesio aveva anche più testosterone nel sangue.”

Fonte: http://goo.gl/kDESb4

Approfondisci

bf90837a-bccd-11e4-ad0c-cca964a9a2a1

Il magnesio aiuta a prevenire il cancro al pancreas

Secondo un recente studio l’assunzione regolare di magnesio aiuterebbe nel prevenire il cancro al pancreas, lo afferma uno studio condotto dai ricercatori dell’Università dell’Indiana e pubblicata dal British Journal of Cancer.

Secondo il National Cancer Institute tra il 2002 ed il 2011 l’incidenza di questo particolare tipo di tumore ha avuto una crescita esponenziale, aumentando non solo di numero ma anche in aggressività: le aspettative di vita entro i cinque anni sono davvero basse.

Fin’ora le ricerche sui benefici dell’assunzione di magnesio sul rischio di contrarre tumore al pancreas, almeno fin’ora, erano stati particolarmente scarsi, ma i ricercatori, dopo aver analizzato i dati estrapolati da una ricerca condotta su 66 mila uomini e donne, hanno valutato una diretta correlazione tra magnesio e cancro al pancreas.

Lo studio ha evidenziato che ogni riduzione di 100 mg al giorno per quanto riguarda l’assunzione di magnesio è stata associata ad un aumento del 24% del rischio di cancro al pancreas.

Gli esperti hanno sottolineato che chi rischia di ammalarsi di cancro al pancreas dovrebbe assumere degli integratori di magnesio perché potrebbero essere d’aiuto per la prevenzione.

Nota golosa: Gli stessi ricercatori hanno evidenziato anche quanto il cioccolato fondente sia ricco di magnesio… Questa è una notizia che sarà molto apprezzata dagli amanti dei peccati di gola


Fonte: http://goo.gl/Uu7fAI


Magnesio

Approfondisci

gravidanza-a-rischio-per-alcol-e-droga

Cloruro di magnesio in gravidanza

Magnesio e gravidanza: proprietà e benefici per la mamma ed il bambino.

Quando si parla di magnesio (Mg2+ ) spesso si pensa ad una comune integrazione di sali minerali.

Effettivamente è un elemento molto semplice dal punto di vista chimico ma, come accade anche per gli altri ioni quali calcio, sodio e potassio, il magnesio riveste un ruolo molto importante nella biochimica cellulare basti pensare al fatto che è un cofattore essenziale in molteplici attività enzimatiche.

Purtroppo, essendo il magnesio molto labile rispetto agli altri ioni, tale che raffinazione e agenti chimici ne riducono di gran lunga la presenza negli alimenti, la sua carenza è diffusa in gran parte della popolazione. E’ evidente che in gravidanza, cambiamenti ormonali, maggiore sforzo fisico e mentale, e l’utilizzo da parte del feto in accrescimento ne aumentano il fabbisogno giornaliero. Infatti, un apporto adeguato di magnesio aiuta l’utero a restare rilassato e a prevenire un parto prematuro poichè tra le importanti funzioni del magnesio rientra la regolazione delle contrazioni muscolari.

Magnesio e gravidanza: L’importanza del Cloruro di Magnesio in gravidanza è confermato da vari studi ed è anche per tale motivo che questo minerale è entrato a far parte dei protocolli ginecologici per le gravidanze a rischio.

Approfondisci

Prostata_tumore_diagnosi

Benefici del magnesio sulla salute della prostata

Quali sono i reali benefici del magnesio sulla salute della prostata?

Man mano che i tessuti molli perdono Magnesio, progrediscono fenomeni di invecchiamento quali infiammazioni e calcificazioni.

Benefici del magnesio sulla salute della prostataI medici Delbet, Neveu, Martin du Theil ottengono dei risultati positivi usando il Cloruro di Magnesio per prevenire l’ingrossamento della prostata con l’invecchiamento: …”aumentando l’approvvigionamento di Magnesio”, scrive Delbet, “si può fermare l’evoluzione dell’ipertrofia prostatica, addirittura spesso recede con l’uso continuato di Cloruro di Magnesio”.

Anche Padre Beno J. Schorr riporta numerosi casi di benèfici effetti del Cloruro di Magnesio sulla prostata: “Un anziano non riusciva ad urinare, il giorno precedente quello in cui avrebbe dovuto essere operato alla prostata gli furono somministrate due dosi da 3,0 grammi di Cloruro di Magnesio; iniziò subito a migliorare .. e dopo una settimana era guarito, senza operazione”.

Ci sono casi in cui le alterazioni alla prostata regrediscono talvolta fino alla completa normalità. Riscontrato il miglioramento, si prosegue la somministrazione del Cloruro di Magnesio con dosi minori, quelle per la prevenzione.

[Tratto da “Magnesio” di Lorenzo Acerra]

Approfondisci

sintomi-tipici-da-carenza-di-magnesio-conseguenze-sulla-salute-770x470

Cause della Carenza di Magnesio

Le cause che possono portare ad una carenza di magnesio sono molteplici ed è un fatto assodato che questa mancanza interessi ormai molte persone.

Di seguito verranno elencate alcune possibili situazioni/condizioni in cui si è di fronte ad una carenza di magnesio:

  • Ridotto assorbimento: per problemi di metabolismo.
  • Maggiore espulsione: esistono tutta una serie di stati fisiologici, alimentari e di stile di vita in cui espelliamo molto più magnesio del dovuto. Tra questi: adolescenza; consumo di alcool; allattamento; assunzione elevata di grassi, fosfati (bibite gassate, ecc.) e zuccheri; attività fisica intensa; assunzione eccessiva di calcio, di caffeina; diabete; disbiosi intestinale; elevati dosi di medicinali; gravidanza; operazioni chirurgiche; sudorazioni abbondanti… 
  • Minore presenza nei cibi: anche se il magnesio è uno degli elementi maggiormente diffusi sul pianeta, è evidente oggi come la stessa terra ne sia sempre più impoverita. Tra i fattori più rilevanti di questa carenza c’è probabilmente l’agricoltura intensiva che – utilizzando concimi e fertilizzanti chimici a base di potassio (l’antagonista naturale del magnesio) ne impoveriscono fortemente il terreno.
  • Lavaggi e bollitura dei vegetali: la perdita di magnesio nella fase di cottura in acqua può arrivare fino al 70%!

Approfondisci